A.V. Protezione Civile Melegnano Costituita nel 1985
Emergenza  3292107748
Guida al cittadino
L’informazione   ai   Cittadini,   è   la   prima   priorità   della   Protezione   civile   di   Melegnano,   con   diverse   attività,   in particolare partecipa attivamente alla campagna " Io non rischio ", promossa dal dipartimento Nazionale.  La   Protezione   civile   è   il   punto   di   riferimento,   perché   conoscere   i   rischi   del   territorio   in   cui   si   vive   e   predispone   le azioni migliori per prevenirli o di limitare i maggiori danni in caso di calamità. Un      evento   calamitoso   (un   terremoto,   un’inondazione,   un   incendio   e   altri   ancora)   può   verificarsi   in   qualsiasi momento nel territorio in cui vivi. Per   questo   si   vuole   informare   i   cittadini   con   dei   consigli   utili   nelle   fasi   di   emergenza,   ma   soprattutto   dare   la possibilità al cittadino di consultare i Piani di emergenza Comunale, intercomunale e Provinciale del fiume Lambro. Il Comune di Melegnano è dotato di un PIANO DI EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE che comprende: Inquadramento territoriale Analisi delle risorse I Rischi del territorio la Gestione delle Emergenze Lo   schema   generale   di   funzionamento   del   sistema   dei   soccorsi   a   livello   Comunale   è   rappresentato   dal   seguente diagramma di fluss o
Rischio alluvioni ed esondazioni Per   esondazione   in   senso   stretto   si   intende   la   fuoriuscita   di   corsi   d'acqua   dalla   loro   sede   naturale,   rive   o   alvei mentre per alluvione si intende l'allagamento dei centri urbani di strade, cantine, ecc. . I   rischi   suddetti   sono   quindi   costituiti   dalla   possibilità   che,   sul   territorio   di   Melegnano,   si   verifichino   esondazioni   o alluvioni in grado di provocare danni alle persone alle cose e all’ambiente .
Piano Emergenza Comunale, Intercomunale e Provinciale Fiume Lambro
I Rischi del nostro Territorio
Rischio Industriale Si   definisce   "incidente   rilevante",   un   evento   quale   un'emissione,   un   incendio   o   un’esplosione   di   grande   entità, dovuto   a   sviluppi   incontrollati   che   si   verificano   durante   l'attività   di   uno   stabilimento,   e   che   dia   luogo   ad   un   pericolo grave,   immediato   o   differito,   per   la   salute   umana   o   per   l'ambiente,   all'interno   o   all'esterno   dello   stabilimento,   e   in cui intervengano una o più sostanze pericolose. Nel   territorio   del   Comune   di   Melegnano   non   sono   state   censite   industrie   con   obbligo,   da   parte   del   gestore   dello stabilimento,   di   presentazione   di   documentazione   ai   sensi   dell’articolo   8,   né   ditte   che   rientrino   nell'ambito   di applicazione   dell'Art.6   del   D.L.   334/991   pertanto   si   provvede   ugualmente   a   segnalare   le   procedure   operative   per   la gestione   delle   emergenze   stesse,   poiché   l’evento   può   avvenire   nei   comuni   limitrofi   e   coinvolgere   anche   in   parte   la popolazione di Melegnano.
COSA FARE Se siete in casa o fuori: Rifugiati   in   un   luogo   chiuso   per   ridurre   l’esposizione   alle sostanze tossiche Chiudi   porte   e   finestre   proteggendo   gli   spiragli   con   tessuti bagnati Spegni   i   condizionatori   ed   aeratori   evitando   l’interscambio di aria  l’esterna Presta attenzione alle informazioni date dalle autorità Tieniti informato con la radio e la tv Al cessato allarme, aerea gli ambienti
Rischio Fenomeni Meteorologici eccezionali Il   rischio   da   eventi   meteorici   eccezionali   è   costituito   dal   verificarsi   nell’ambito   di   interesse,   di   fenomeni   meteorici di   carattere   eccezionale   quali   uragani,   trombe   d'aria   grandinate,   nevicate   importanti,   intensi   temporali,   fulmini   e raffiche di vento, in grado di provocare danni alle cose ed alle persone.
COSA FARE Se colti da Neve e gelo: Verifica   la   capacità   di   carico   della   copertura   del   tuo   stabile. L’accumulo   di   neve   e   ghiaccio   sul   tetto   potrebbe   provocare crolli Togli   la   neve   dal   tuo   accesso   privato,   non   buttarla   in   strada, potresti intralciare i mezzi i lavori dei spazzaneve Evita   di   utilizzare   l’auto   quando   nevica   e,   se   possibile,   lasciala in   garage.   Riducendo   il   traffico   e   il   numero   di   mezzi   in   sosta   su strade    e    aree    pubbliche,    agevolerai    molto    le    operazioni    di sgombero neve. Se colti da rovesci di pioggia e grandine: All'aperto Non   scegliere   l'area   per   un   campeggio,   nelle   vicinanze   di   un corso d’acqua Scegli   una   zona   a   debita   distanza   dal   letto   del   fiume   e   pendii poco stabili. In ambiente urbano Fai    attenzione    al    passaggio    in    sottovia    e    sottopassi,    c’è    il rischio   di   trovarsi   con   il   veicolo   semi-sommerso   o   sommerso dall’acqua; Evita    di    recarti    o    soffermarti    anche    gli    ambienti    come scantinati,   piani   bassi,   garage,   sono   a   forte   rischio   allagamento durante intensi scrosci di pioggia. Se colti da temporale con fulmini: Evita    il    contatto    con    oggetti    dotati    di    buona    conduttività elettrica Togliti di dosso oggetti metallici Resta lontano dai tralicci dell’alta tensione Non cercare riparo sotto pali o alberi Se colti da ondate di calore: Non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18 In casa, proteggiti dal calore del sole con tende o persiane Mantieni  il climatizzatore a 25-27 gradi Se usi un ventilatore non indirizzatelo direttamente sul corpo Bevi molta acqua ed evita bevande alcoliche e caffeina Consuma pasti leggeri ricchi di frutta e verdure Indossa   abiti   e   cappelli   leggeri   e   di   colore   chiaro   all’aperto evitando le fibre sintetiche Se   in   casa   con   te   c’è      una   persona   malata,   non   deve   essere troppo coperta Rinfresca le persone malate con delle spugnature di acqua
Rischio Tecnologico Con   il   termine   “rischio   tecnologico”   ci   si   riferisce   a   tutte   quelle   attività   di   carattere   antropico   (attività   produttive, infrastrutture e reti tecnologiche) che possono rappresentare una fonte di pericolo per l’uomo e per l’ambiente. Il   rischio   derivante   dalle   crisi   delle   reti   tecnologiche   che   vengono   utilizzate   per   distribuire   risorse   ormai   necessarie allo   svolgimento   delle   consuete   attività   sociali   e   produttive:   L’assenza   del   servizio   e   la   crisi   causata   da   un fenomeno esterno sono le problematiche che possono insorgere; queste due tipologie di danno possono essere strettamente connesse tra loro anche in maniera non lineare e non per forza consequenziale.
Rischio Sismico Anche   se   il   nostro   territorio   non   è   soggetto,   almeno   sino   in   questo   momento   a   un   rischio   sismico,   bisogna   ricordare che,    L’Italia    è    uno    dei    Paesi    a    maggiore    rischio    sismico    del    Mediterraneo,    per    la    sua    particolare    posizione geografica,   nella   zona   di   convergenza   tra   la   zolla   africana   e   quella   eurasiatica.   La   sismicità   più   elevata   si   concentra nella   parte   centro-meridionale   della   Penisola,   lungo   la   dorsale   appenninica   (Val   di   Magra,   Mugello,   Val   Tiberina,   Val Nerina,   Aquilano,   Fucino,   Valle   del   Liri,   Beneventano,   Irpinia),   in   Calabria   e   Sicilia e   in   alcune   aree   settentrionali, come   il   Friuli,   parte   del   Veneto   e   la   Liguria   occidentale.   Solo   la   Sardegna   non   risente   particolarmente   di   eventi sismici.
Copyright © 2017 Associazione Volontari Protezione Civile Melegnano.  Tutti i diritti riservati.
COSA FARE siete in casa: Chiudi il gas, l’impianto di riscaldamento ed elettrico Non   venire   a   contatto   con   la   corrente   elettrica   con   mani   e piedi bagnati Sali ai piani superiori senza usare l’ascensore Non scendere nelle cantine e nei garage Non cercare di mettere in salvo automobili o altri mezzi Evita la confusione e mantieni la calma Aiuta   i   disabili   e   gli   anziani   del   tuo   condominio   a   mettersi   al sicuro Non    Bere    acqua    del    rubinetto    di    casa,    potrebbe    essere inquinata Limita   l’uso   del   cellulare,   tieni   libere   le   linee   per   facilitare   i soccorsi Se siete fuori casa: Evita    l’uso    dell’automobile    se    non    in    casi    strettamente necessari Se sei in auto trova riparo nello stabile più vicino e sicuro Evita   di   transitare   o   sostare   lungo   gli   argini   dei   corsi   d’acqua, sopra ponti Evita i sottopassi: si possono facilmente allagare Se sei in gita o in escursione, affidati a chi è del luogo Allontanati   verso   i   luoghi   più   elevati,   non   andare   mai   verso   il basso Evita   di   dirigerti   in   zone   con   pendii   e   scarpate,   potrebbero franare
COSA FARE RISCHIO BLACK OUT Se sei in casa: Prima   di   tutto   devi   capire   se   si   tratta   di   un   caso   isolato (edificio, isolato o quartiere) Evita   di   intasare   i   centralini   dei   Vigili   del   Fuoco   se   non c’è una reale emergenza Evita    di    accendere    fiamme    (candele,    lumini,    ecc.) vicino a materiali infiammabili Tieni sempre alta la vigilanza se ci sono dei bambini Stacca    l’alimentazione    di    computer,    televisori,    altri apparati elettronici Verifica che non ci siano persone bloccate in ascensore Se ci sono persone bloccate rassicurale e chiama il 112 Riattivata   la   corrente   elettrica   non   fidarti   ad   utilizzare l’ascensore, il computer, la Tv subito Tieni    in    casa    alimenti    cotti,    acqua    minerale,    torcia elettrica con batteria di riservaSe Sei in auto: Se   ti   trovi   in   auto   durante   un   blackout,   fai   attenzione ai   sistemi   semaforici   che,   seppur   spesso   dotati   di   altra linea      di      alimentazione,      potrebbero      essere      non funzionanti o non sincronizzati
COSA FARE Se sei in casa: Non precipitarti fuori per le scale e non usate l’ascensore Aspetta la fine della scossa prima di uscire Riparati  sotto tavoli, letti o strutture portanti  Allontanati da finestre, porte vetrate, mensole e mobili pesanti  Non sostare sui balconi Terminata la scossa, chiudi gli interruttori del gas, dell’acqua e della corrente elettrica Se sei all’aperto: Allontanati dagli edifici e cerca uno spazio aperto Non fermarti vicino agli alberi, ai cornicioni, ai lampioni, alle linee della luce e del telefono Non prendere l’automobile: le strade devono rimanere libere per i mezzi di soccorso